La luna

la luna 1 - ivano

Il “primo uomo”, su Neil Armstrong. Ambientato a Los Angeles il protagonista Ryan Gosling è stato nomination Armstrong, era riservato era un astronauta. Janet sposata con Neil Armstrong. La trama del film è il viaggio sulla luna anche la vita di lui con la sua vita. 

la luna 2 - ivano

E’ stato presentato alla mostra del cinema di Venezia. Josh Singer è lo sceneggiatore. Il produttore è Steven Spielberg. Mi piacque immagine lunare che ho visto su rivista il Venerdì di Repubblica. La luna: io nel 1948 sono arrivato sulla base lunare è stata una esperienza avventurosa ed positiva, boh, è stato un sogno per me. Ha più fantasy.

Ivano

Io vorrei…

io vorrei - gino

Andare ad abitare in Scozia perché lì mi troverei bene, sarebbe il posto ideale, per me solo che non posso, perché la mia malattia non me lo permette, sono in mano ai dottori da più di vent’anni e non so fino a quando. Quando sarò guarito spero di realizzare il mio sogno … quello di andare via! Mi piacerebbe perché la gente mi sembra più tranquilla, vive di pastorizia e di agricoltura, il tempo è sempre fresco, poi mi piacciono i pub dove bere la birra a doppio malto insieme agli scozzesi e parlare un po’ di tutto, le persone con problemi psichiatrici secondo me possono vivere più tranquille e riescono meglio a gestire la loro malattia. Queste sono le mie convinzioni anche se fondamentalmente potrei fare la stessa vita anche qui in Italia. L’unica cosa che vorrei veramente è guarire e soprattutto prendere in mano la mia vita e stare bene e non assumere più farmaci. Questo è quello che io vorrei …

G.D.

Poesie 9

poesie 9 2 - vittoria

Il sole

Il sole entra nella mia stanza

Uno spiraglio di luce

Passa attraverso la finestra

E rompe l’oscurità

Una notte tormentata è trascorsa

Ma finalmente un bagliore

Chiaro e splendente

Appare a darmi sollievo e conforto

Allontanando i miei pensieri cupi

E a infondermi speranza

Continuamente…

Proteggimi con i tuoi abbracci forti

Arricchiscimi con i tuoi insegnamenti

Sorprendimi con la tua imprevedibilità

Lusingami con i tuoi complimenti

Saziami con i tuoi baci

E amami come solo tu sai fare

Perché non sono e non sarò mai

Stanca di tutte queste cose

Che mi doni continuamente…

Sei…

Penso a te appena sveglia

E sei il mio ultimo pensiero della sera

Ti sogno ad occhi aperti

In molti istanti della mia vita

Sei la cosa che più desideravo al mondo

Sei insostituibile

E le tue braccia sono

Un porto sicuro

Dove abbandonarmi completamente

Ti guardopoesie 9 - vittoria

Ti guardo negli occhi

E non vedo il cielo o il mare

Ma l’infinito

Guardo il tuo sorriso

E non lo trovo bellissimo

Ma straordinario

Guardo il tuo modo di fare

E non lo trovo interessante

Ma speciale

E io ti osservo perché sei tutte queste cose…

Sei infinito

Sei straordinario

E sorprendentemente UNICO

Passano le cose

Passano i momenti brutti e belli della vita

passano gli anni, il tempo e le stagioni

passano l’odio e passano gli amori

tutto passa purtroppo nella vita

ma una cosa sola non passerà mai

il ricordo…

I nostri più bei ricordi legati a noi

Vicky

Io e lo smartphone

io e lo smartphone - vittoria

Tutti noi al giorno d’oggi possediamo uno smartphone, o perlomeno, la maggior parte di noi, e questo piccolo e leggero apparecchio digitale è diventato ormai una parte di noi stessi e della nostra vita quotidiana. Io personalmente devo ammettere che lo uso molto spesso durante la mia giornata se non addirittura fin troppo, tant’è che ormai ne sono diventata totalmente dipendente. Infatti quando arriva il momento di doverlo mettere sotto carica, per me è quasi un dramma e quando non ce l’ho con me vicino mi sembra comunque di sentirlo suonare, quando mi arriva un messaggio e addirittura la vibrazione. A volte penso di avere allucinazioni uditive… Invece è solo abitudine. Almeno lo spero!!! Con il mio smartphone faccio molte cose diverse, per esempio mi informo, andando su Google, su varie tematiche e argomenti che mi interessano, ascolto la musica alla radio o su youtube, faccio tante foto e ultimamente ho anche scaricato una chat di incontri di nome Badoo e devo dire che la trovo molto interessante perché in pochissimo tempo puoi conoscere tantissima gente. Naturalmente devo stare molto attenta a non fidarmi troppo e di tutti ma il solo fatto di aver ricevuto tanti apprezzamenti e like mi ha dato un po’ più di sicurezza in me stessa, perché vedendo le mie foto di come sono fatta sono piaciuta a tante persone, e devo ammettere che il motivo principale della mia iscrizione a questa chat è stato proprio per questa ragione, per riuscire ad avere maggiore autostima e poi chissà che non possa incontrare anche un amore… Magari… In conclusione voglio dire a favore dello smartphone, dato che se ne parla molto spesso male, e cioè che se usato nel giusto modo, nel senso di poche volte al giorno, non è dannoso per la nostra vita e non rovina neppure i rapporti sociali. Quindi da oggi in poi cercherò di staccarmi anche io dal cellulare e di svolgere altre attività e di relazionarmi di più con gli altri.

Vichy

Orchidea, bulbi e piante grasse

Orchidea sul balcone

orchidea e bulbi - fulvia - Copia (2)

Con la bella stagione l’orchidea può essere messa sul balcone e ne trae giovamento. L’orchidea non può essere messa troppo al sole e non bisogna bagnarla troppo. Il modo giusto è quando la corteccia nella quale affondano le radici è completamente asciutta e grigia. Se si vede che la corolla è appassita bisogna tagliarla almeno quindici centimetri dalla base che stimolerà una nuova fioritura.

Bulbi

orchidea e bulbi - fulvia - CopiaDopo la fioritura primaverile bisogna estrarre dai vasi i bulbi di tulipani, narcisi, giacinti. Ripulire dal terriccio e metterli in un punto ventilato del balcone. Appena vi sembrano asciutti bisogna riporli in una scatola riempita con sabbia o segatura, portarli in un luogo asciutto e lasciarli per almeno cinque o sei mesi, finché verranno ripiantati di nuovo. Il terriccio in cui erano piantati i bulbi si può recuperare aggiungendo terra fresca e fertile.

Piante grasse

orchidea e bulbi - fulviaNella stagione calda le piante grasse vanno bagnate più spesso ma senza esagerare sul terreno che non deve essere inzuppato. Si consiglia di lasciare il tempo di asciugare tra un’innaffiatura e l’altra. Nei vasi bassi la terra si asciuga prima, per cui bisogna bagnarle spesso, mentre in quelli più profondi l’umidità si trattiene più a lungo. Le piante grasse più spinose prediligono il pieno sole, mentre a quelle più glabre basta essere scaldate dal sole diretto anche solo mezza giornata. Se la pianta ha la forma di una palla va messa in un vaso basso a forma di ciotola. Nel caso di cactus “a colonna” servono profondi, perché essendo più pesanti, resistono al vento e anche perché queste piante hanno radici più profonde. Nelle giornate più calde si consiglia di innaffiare le piante grasse con acqua non troppo fredda per risparmiare loro uno shock termico.

F.C.

Poesie 8

poesie 8 - vittoria

L’AMICIZIA

L’amicizia è un intreccio

E una condivisione

Di interessi e opinioni simili

L’amicizia è

Aiutarsi l’uno con l’altro

Nel momento del bisogno

L’amicizia è vivere

Insieme molte avventure

L’amicizia è

Una spalla su cui poter piangere

Quando si ha bisogno

Ma soprattutto è un‘ancora

Di salvezza nei momenti

Più bui e difficili

LA SOLITUDINE

Solitudine ti ho cercata

Moltissime volte quando

Volevo stare sola con me stessa

Solitudine ti ho desiderata nel caos

Frenetico della vita

Ma adesso che ho incontrato l’amore

Solitudine, io ti detesto

Perché vorrei che il mio amato

Non mi lasciasse mai sola

Ma mi facesse sentire

Sempre amata e desiderata

SOLA PER LA CITTÀ’

Cammino sola per la città

Le strade affollate

Mi incutono timore

E mi rendono insicura

Con le mie incertezze

E mancanza di fiducia in me stessa

Vorrei sprofondare

Scomparire

Per non vedere più nessuno

Ma questa non sarebbe vita

La vita è fatta anche di coraggio

Il coraggio di affrontare gli altri

Combattendo le proprie insicurezze

E cercando sempre

Di migliorarsi

E di apprezzarsi di più

Solo allora si riuscirà

A non sentirsi gli sguardi altrui addosso

E si scoprirà un nuovo mondo

E una vita più serena e piacevole

Vichy